Niente liquefazione nel terreno della scuola


da La Nuova Ferrara del 22/11/2012

I tecnici hanno escluso rischi nella relazione sulla materna Aquilone L’iniziativa nell’ambito di “Adotta un monumento” promossa dai geologi

E’ stata consegnata ufficialmente ieri mattina, all’assessore comunale ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi la relazione geologica e antisismica realizzata e donata all’amministrazione comunale nell’ambito dell’iniziativa lanciata a tutti i comuni interessati dagli eventi sismici del maggio scorso dall’Ordine provinciale Geologi “Adotta un monumento”. Il corposo e approfondito dossier relativo all’area dove sarà costruita la nuova scuola primaria Aquilone (a fianco dell’Ugo Costa, in viale Krasnodar) è stato realizzato e formalmente messo nelle mani dell’assessore Modonesi da Antonio Mucchi e Mariantonietta Sileo, due geologi ferraresi iscritti all’ordine provinciale, che hanno eseguito le misurazioni e i rilievi dettagliatamente descritti e documentati nella relazione. «Ora il Comune – ha affermato l’assessore Modonesi – potrà procedere con la consegna del progetto completo alla Regione per ottenere il via libera alla realizzazione dell’opera che prevede un investimento di 1 milione e 860 mila euro». La relazione tecnica ha messo in campo, insieme alla professionalità dei due geologi che insieme ad altri colleghi si sono messi al servizio dei Comuni terremotati, esami e indagini approfondite del terreno scelto per la nuova costruzione. «Abbiamo effettuato prove penetrometriche, sondaggi con prelievi fino a 15 metri, simulazioni di vibrazioni del terreno per valutare la risposta in superficie – ha spiegato Antonio Mucchi – e abbiamo potuto constatare che in quella zona non c’è rischio liquefazione poiché non vi sono strati di sabbia, mentre sono presenti terreni sensibili alle variazioni climatiche. Con questa informazione sarà possibile costruire in tutta sicurezza edifici con criteri e modalità che tengano conto della specifica situazione». «La nostra iniziativa – ha aggiunto Mariantonietta Sileo – oltre a portare un concreto sostegno alle azioni delle Amministrazioni locali colpite dagli eventi di maggio, intende sensibilizzare tutti, amministratori e cittadini, alla necessità di una maggiore conoscenza geologica del territorio in cui vengono costruiti edifici pubblici e privati. Questa consapevolezza, che incide in piccolissima parte nel budget di una realizzazione piccola o grande che sia, consente di gestire al meglio progetti e pianificazioni edilizie e allontana la paura di eventi naturali come quelli purtroppo subiti». All’incontro di consegna ufficiale della relazione geologica e antisismica sull’area della futura scuola Aquilone – svoltasi nell’ufficio dell’assessorato in residenza municipale – hanno partecipato anche i dirigenti comunali del settore Lavori Pubblici e Infrastrutture Luca Capozzi e Ferruccio Lanzoni che, insieme all’assessore Modonesi, hanno espresso grande apprezzamento per il lavoro donato al Comune, effettuato con cura e alta professionalità. Un’altra scuola cittadina, l’Ercole Mosti di via Bologna, con gli alunni ospitati all’Aleotti, sta ora seguendo l’iter per la riapertura: «Abbiamo già presentato in Regione il progetto – ha confermato Modonesi – e nelle prossime ore dovremmo ricevere il parere per mettere in cantiere un intervento di ripristino e miglioramento antisismico dell’edificio per una spesa di 935mila euro».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...