La materna di San Martino apre le porte ai bambini


da La Nuova Ferrara del 06/11/2012  

Si è concluso il lungo iter degli interventi del Comune di Ferrara su 40 plessi per 5 milioni. Resta la situazione provvisoria per le Mosti ospiti dell’Aleotti e l’Aquilone con due moduli

Taglio del nastro ieri alle scuole materne “Rossana Benzi” di San Martino per la riapertura ufficialmente dell’Istituto, dopo il sisma. Due sezioni di 52 bambini dai 3 ai 5 anni che ora hanno a disposizione una struttura completamente a norma e quindi particolarmente sicura. «Dopo un’estate intensa che qui ha visto il sommarsi di due interventi – ha ricordato il sindaco Tiziano Tagliani presente alla cerimonia insieme all’assessore ai lavori pubblici Aldo Modenesi – uno già preventivato di circa 400 milioni di euro necessari per rifare completamente l’impianto elettrico e la prevenzione incendi e l’altro di 150 milioni per i danni provocati dal terremoto – già consegnati da parte della Regione – oggi finalmente siamo stati in grado di riconsegnare al paese ed alle famiglie la scuola materna. Un piccolo ritardo rispetto la riapertura dell’anno scolastico ma con la garanzia della sicurezza». E’ stato infatti rifatto il tetto, posizionata una rete di ferro così da trattenere l’edificio come se fosse dentro una scatola che – ha illustrato l’ingegner Luca Capozzi – consentirà in caso di un nuovo sisma un’ oscillazione armonica, installato un ascensore interno per salire al piano superiore dove vi sono la mensa utilizzata anche dalle 7 classi delle elementari adiacenti e la zona per il riposino pomeridiano dei più piccolini, tinteggiate tutte le pareti, insomma il vecchio edificio costruito nel 1909, è ora perfettamente a norma. «Con questa apertura – ha aggiunto l’assessore Modenesi – si conclude il grande cantiere avviato dopo il terremoto dove i lavori in parte ordinari ed in parte straordinari interessavano ben 40 interventi per un importo di oltre 5 milioni di euro. Le scuole di Ferrara coinvolte erano 33, dai nidi alle medie inferiori e 5 le palestre scolastiche. Inaugurato ieri anche il nido Neruda in via Gallare. Oggi tranne le elementari Mosti ospitate presso l’Aleotti e la materna Aquilone dove sono comunque stati posizionati due moduli provvisori, tutto è tornato a funzionare perfettamente». I ringraziamenti sono andati a tutti coloro che hanno lavorato nel progetto, dalla Circoscrizione di via Bologna rappresentata dal presidente Fausto Facchini, al tecnico Sergio Gallerani alla ditta Pasquali, presenti insieme a Donatella Mauro e Mauro Vecchi di Istituzione scuola, mentre Giovanni Roncarati direttore della materna Benzi ha ringraziato il Comune.

di Margherita Goberti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...