TERREMOTO: DAL 1° OTTOBRE CAMBIANO LE NORME PER L’ESENZIONE TICKET


Comunicato dedicato alle nuove norme in vigore in Emilia Romagna per ottenere l’esenzione dal ticket per le prestazioni sanitarie (visite specialistiche, esami, farmaci, assistenza termale) per le popolazioni colpite dal terremoto in vigore da lunedì 1 ottobre 2012.

Prorogate fino al 31 dicembre 2013 le esenzioni per persone con abitazioni, studi professionali, aziende dichiarate inagibili; familiari di persone decedute; lavoratori di imprese danneggiate dal terremoto, lavoratori in crisi.

Dall’1 ottobre 2012 entrano in vigore le nuove indicazioni della Regione per ottenere l’esenzione dal ticket per le prestazioni sanitarie (visite specialistiche, esami, farmaci, assistenza termale) per le popolazioni colpite dal terremoto.

La Regione Emilia-Romagna ha prorogato le esenzioni  per specifici gruppi di popolazione: persone residenti nei Comuni danneggiati che hanno avuto l’ordinanza del sindaco di inagibilità/sgombero della propria abitazione, studio professionale o impresa; componenti del nucleo anagrafico o i parenti di primo grado  di una persona deceduta a causa del terremoto. Per i lavoratori dipendenti di aziende che operano nelle zone colpite dal terremoto, anche se non vi risiedono, e per tutti i lavoratori colpiti dalla crisi continua a permanere l’esenzione dal ticket  per visite ed esami specialistici (come definito dalla delibera 1911 del 2011). La proroga dell’esenzione è valida fino al 31 dicembre 2013.

Per le persone con ordinanza di inagibilità l’esenzione l’esenzione è valida non oltre la data di ripristino delle condizioni di agibilità: sarà responsabilità di ogni singolo soggetto comunicare all’Azienda Usl l’eventuale ripristino della propria abitazione, studio professionale o azienda.

Come fare per avere l’esenzione per inagibilità/sgombero abitazione, studio professionale o azienda

Per ottenere l’esenzione, la persona interessata deve recarsi agli sportelli individuati dalla propria Azienda Usl  per farsi rilasciare il tesserino di esenzione. Allo scopo, dovrà presentare copia di un documento di identità in corso di validità e copia dell’ordinanza del sindaco di inagibilità/sgombero della propria abitazione, studio professionale o azienda.

Per coloro che non sono in possesso di questa ordinanza, è sufficiente la copia della scheda “AeDes”. Si tratta della scheda redatta dai tecnici dopo il sopralluogo che attesta l’inagibilità,  per avere la quale il cittadino può rivolgersi al Comune di residenza.

Come fare per avere l’esenzione in quanto familiare di persona deceduta

Per i componenti del nucleo anagrafico o per i parenti di primo grado della persona deceduta per il terremoto, sarà il Comune di residenza a comunicare all’Azienda Usl il nome della persona deceduta e dei familiari componenti il nucleo (o parenti di primo grado). L’Azienda Usl sulla base di questa comunicazione è tenuta al rilascio del tesserino. Le persone interessate, per avere il tesserino di esenzione, devono presentarsi agli sportelli individuati dall’Azienda Usl.

Per sapere dove chiedere il tesserino di esenzione, è possibile telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033 033, tutti i giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 17,30 e il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30.

(fonte http://www.saluter.it)

 


Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...