Voci, immagini e musica per il Teatro Comuale


Il 20 settembre alla Sala Estense la serata organizzata dalla Nuova Ferrara In programma letture di testimoni e il concerto jazz del “Luca di Luzio 4ett”

da La Nuova Ferrara del 11 settembre 2012

FERRARA. Una serata dedicata alle vittime del terremoto e alla raccolta di fondi per restaurare il Teatro.

E’ l’iniziativa della Nuova Ferrara in programma giovedì 20 settembre alla Sala Estense, in piazza Municipale, alle 21.

Due gli obiettivi: ricordare chi ha perso vita, casa e lavoro nel sisma del 20 e 29 maggio e dare un contributo concreto alla riapertura del Comunale, uno dei tesori della città lesionati dalle scosse. Il filo conduttore è la solidarietà fra le terre ferite in tempi e zone diverse: Ferrara, Modena e L’Aquila.

In apertura la proiezione del filmato realizzato da Unife che ha visto tra i promotori il professor Livio Zerbini e Open media educational. Poi una serie di testimonianze apparse sulla Nuova Ferrara dal 21 maggio in poi scritte da mogli, figli degli operai morti sotto le macerie e delegati sindacali. Letture dell’attore e regista Fabio Mangolini, di don Domenico Bedin e di Patrizia Moretti.  Sono previsti anche interventi musicali di due sindaci terremotati: Alan Fabbri di Bondeno e Barbara Paron di Vigarano.

Nella seconda parte saliranno sul palco tre giornalisti, testimoni di altrettante esperienze: Enrico Grazioli, direttore della Gazzetta di Modena, Giustino Parisse, caporedattore del quotidiano Il Centro (nel crollo della sua casa di Onna ha perso due figli e il padre) e Paolo Boldrini direttore della Nuova Ferrara che racconteranno il terremoto visto da varie angolazioni: cronisti e protagonisti di una tragedia che ha sconvolto la vita e il lavoro nei loro giornali.

Finale in musica con il concerto jazz del “Luca di Luzio 4ett” che si è già fatto apprezzare in varie occasioni.

«Ci fa piacere dare un aiuto concreto alla ricostruzione – ha sottolineato il direttore della Nuova – e tra le tante possibilità abbiamo scelto il Teatro Comunale per ribadire la centralità della cultura nella vita. Ringraziamo la collega Annarita Bova e suo marito Andrea Carli, tecnico del suono, per averci sottoposto l’idea e la BH Audio per l’assistenza nell’organizzazione». E’ doveroso precisare che tutte le persone che partecipano alla serata lo fanno gratuitamente. Per motivi logistici la stessa, inizialmente prevista al cinema Apollo, si terrà come anticipato alla Sala Estense. All’entrata gli ospiti troveranno una teca trasparente per la raccolta delle offerte che saranno poi consegnate al sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani. La serata è aperta a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...