CCIAA e Ordine Ingegneri di Ferrara insieme per la ricostruzione


da Telestense del 6 Agosto 2012

La Camera Di Commercio e l’ Ordine Degli Ingegneri della Provincia di Ferrara  firmano un accordo quadro per individuare insieme compensi delle prestazioni professionali connesse alle verifiche sismiche prescritte dalla legge. Una iniziativa che si propone di  agevolare le verifiche di agibilita’ sismica richieste alle imprese dal decreto legge 74  convertito in questi giorni in legge.

Dopo la recente conversione in legge del Dl 74/2012 recante interventi urgenti per le popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto, approvato dalla Camera dei Deputati l’11 luglio 2012 – e definitivamente approvato dal Senato della Repubblica il 1 agosto 2012- decreto, lo ricordiamo, che interessa  il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, e le popolazioni colpite dagli eventi sismici del  20 e il 29 maggio 2012, la  Camera di Commercio di Ferrara ha varato un progetto per sostenere le imprese ferraresi colpite dal sisma. Che vede l’Ente di Largo Castello e l’Ordine degli ingegneri della provincia di Ferrara insieme  per  fornire alle imprese l’assistenza necessaria a soddisfare i vigenti obblighi normativi dettati dal decreto L’accordo definisce, in particolare, i contenuti, i tempi ed i parametri di riferimento per l’individuazione dei compensi delle prestazioni professionali connesse alle verifiche sismiche prescritte dalla legge, prevede, tra l’altro:la predisposizione di un elenco degli ingegneri aderenti all’iniziativa; la stipula da parte delle imprese, con il supporto delle associazioni territoriali di categoria, di autonomi disciplinari di incarico con il professionista individuato, secondo uno schema predefinito; la  vigilanza sulla correttezza dei disciplinari di incarico stipulati tra le imprese e i professionisti, oltre che sulle modalità di espletamento dell’incarico professionale.
Il monitoraggio dell’applicazione dell’accordo, con l’impegno ad introdurre le modifiche e le integrazioni che dovessero rendersi necessarie. Un esempio di sinergia che a Padova ha trovato in un patto fra industriali, costruttori e ingegneri, un’occasione per operare nell’ottica della prevenzione. Padova, dice l’accordo firmato dalle tre associazioni di categoria, prende spunto dalla lezione terribile del sisma che ha sfiorato il veneto e colpito gravemente il sistema produttivo e i cittadini dell’Emilia per creare una task force operativa da settembre che si propone un servizio gratuito di screening della sicurezza sismica delle strutture produttive. Si iniziativa che indica una strada da seguire per fare della prevenzione la vera strategia di difesa dal rischio sismico.

Clicca quì per visualizzare il video della notizia o vai alla nostra sezione “I video”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...