“Terremoto, parliamone insieme”: informazione alla popolazione a cura della Protezione Civile


Il terremoto genera un grande bisogno di informazione e conoscenza da parte dei cittadini. Sulle caratteristiche del fenomeno fisico e i suoi effetti, sui comportamenti corretti da adottare in situazioni di rischio, sulle iniziative messe in campo per superare l’emergenza. Questo bisogno si è manifestato in modo rilevante anche in occasione della sequenza sismica emiliana.

Per questo motivo il Dipartimento della Protezione Civile – d’intesa con la Regione Emilia Romagna e le amministrazioni locali e in collaborazione con le componenti del sistema di protezione civile – promuove iniziative di informazione rivolte ai cittadini delle aree colpite dal terremoto con l’obiettivo di migliorare la capacità di affrontare l’emergenza delle singole persone e delle comunità.
Tra queste, “Terremoto, parliamone insieme”, ciclo di incontri promosso da Dipartimento, Regione e Ingv che vede il confronto tra cittadini, rappresentanti delle istituzioni ed esperti sui temi legati alla sismicità.

Aiutare le persone coinvolte in un terremoto ad affrontare in modo consapevole l’emergenza, assumere comportamenti corretti per la riduzione dell’esposizione al rischio e interagire positivamente con l’organizzazione di protezione civile sul territorio. Sono questi gli obiettivi di “Terremoto, parliamone insieme”, ciclo di incontri che coinvolge le comunità dei territori colpiti dagli eventi del 20 e del 29 maggio in un confronto diretto con rappresentanti delle istituzioni ed esperti di rischio sismico.

L’iniziativa è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile, la Regione Emilia Romagna e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, in collaborazione con la Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, il Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia Romagna e le organizzazioni di volontariato di protezione civile presenti sul territorio.

I singoli appuntamenti, organizzati su richiesta dei Sindaci dei Comuni interessati, prevedono una durata media di circa due ore e approfondiscono temi relativi alla sismicità sia di carattere scientifico e operativo, sia legati all’impatto emotivo. L’iniziativa, infatti, mira anche a contrastare la circolazione di “leggende metropolitane” e false notizie, che compromettono la capacità delle persone coinvolte di affrontare in modo sereno e adeguato una situazione di emergenza.
Un progetto analogo a “Terremoto, parliamone insieme” è stato realizzato in occasione della sequenza sismica aquilana, nel periodo maggio-settembre 2009. Il ciclo di incontri ha coinvolto la popolazione, gruppi di insegnanti presenti nelle aree di accoglienza e nelle scuole ancora attive e, in un secondo momento, tutto il personale scolastico dei comuni colpiti dal terremoto. L’iniziativa del 2009 è stata organizzata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Aziende Sanitarie Locali e, in alcuni casi, con il contributo di psicologi appartenenti ad associazioni sul territorio. L’esperienza è stata poi replicata nel frusinate (autunno 2009) e in forma di esercitazione congiunta con l’Agenzia di Protezione Civile della Regione Emilia Romagna nel forlivese (autunno 2011).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...