Turismo a Ferrara: il bollettino sulle aperture


da Estense.com del 20 giugno 2012

Turisti davanti al Duomo
foto di Estense.com

Il vicesindaco Maisto fa il punto su festival ed eventi, spazi aperti e spazi chiusi Palazzo Schifanoia riaprirà probabilmente entro l’estate, il Buskers Festival si terrà come di consueto nel centro cittadino, i concerti di Ferrara sotto le stelle non potranno essere allestiti come da tradizione in piazza Castello, e si sta cercando per loro una location alternativa. Sembra un bollettino di guerra il lungo elenco che il vicesindaco Massimo Maisto presenta agli albergatori, ai ristoratori e ai commercianti ferraresi, riuniti ieri a Casa Cini da Ascom Confcommercio, per fare il punto della situazione a un mese di distanza dal primo forte terremoto. Non potrebbe essere diversamente: nonostante le strutture già dichiarate inagibili nel capoluogo estense siano all’incirca il 2%, il calendario per ripristinare le strutture anche solo lievemente danneggiate è fitto di impegni. Il report è proseguito: il festival di Internazionale si farà, ma bisognerà pensare a nuove sedi in quanto Palazzo Massari rimarrà chiuso sicuramente per lungo tempo, e sul chiostro di San Paolo è presto per fare pronostici. Il Teatro Comunale dovrebbe esser pronto per settembre. Le mostra programmata a Palazzo Diamanti dedicata a Michelangelo Antonioni invece slitta: in autunno le sale riapriranno con un’esposizione “fatta in casa”, dedicata ai capolavori ferraresi recuperati dalla Pinacoteca Nazionale e dal Museo dell’Ottocento e, all’interno del quale attualmente si può entrare solo accompagnati dai vigili del fuoco. Il progetto, ancora in fase di definizione, prevede che le opere possano poi essere esposte in altre città italiane ad alta frequenza turistica – sono stati fatti i nomi di Firenze, Napoli, Assisi, Torino -, affinché si possa programmare in maniera territorialmente diffusa una buona promozione di Ferrara e del suo patrimonio storico e artistico. “La decisione di spostare la mostra-omaggio al regista è stata presa affinché la sua inaugurazione non passi in sordina – ha precisato il vicesindaco -. La programmazione per il 2013 è già avviata: in autunno si allestirà una mostra di ricerca e di qualità, come è stata quella dedicata a Chardin, e poi si proseguirà nella primavera del 2014 con un grande appuntamento, che potrebbe portare a Ferrara tanti visitatori quanti ne ha portati la collettiva su Gli anni folli, se non di più”. Ciò su cui maggiormente sta puntando attualmente la città non sono tuttavia i grandi avvenimenti, ma la programmazione delle tante iniziative minori capaci di infondere ai ferraresi il senso di una ritrovata fiducia e normalità: “è fondamentale confermare gli eventi quotidiani, come il festival di Urbanica che si terrà nel weekend, per tranquillizzare i residenti in primis, fare in modo che la piazza torni ad essere considerato un posto sicuro”, ha concluso Maisto. I commercianti hanno voluto avere ragguagli in merito al ripristino del centro storico, in merito ai quali è intervenuto il sindaco Tiziano Tagliani. Chi chiedeva notizie circa il ripristino dei due sensi di marcia all’imbocco di via Bologna, in corrispondenza della caserma dei vigili urbani, è stato rassicurato dal primo cittadino: “abbiamo chiuso il pezzo di strada dove solitamente trovano posto le bancarelle del mercato perché la facciata della caserma è sbilanciata in avanti, rischia di collassare, ma in una decina di giorni – appena alleggeriremo la struttura dei balconi – potremmo riaprire completamente lo spazio antistante”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...