DOMANI 17 GIUGNO- Un palio nel segno della solidarietà


Centinaia di ospiti da tutta Italia per stringersi attorno ai ferraresi, organizzata una raccolta di fondi per i terremotati

di Mauro Alvoni

Il cuore del Palio e degli amici del Palio sarà grande come l’intera piazza Ariostea. Domani pomeriggio l’edizione 2012 della storica manifestazione assumerà significati del tutto particolari e offrirà momenti toccanti. Buona parte dell’Italia che si riconosce nei valori della solidarietà sarà infatti a Ferrara con proprie delegazioni per un enorme abbraccio, e non solo simbolico, alle popolazioni terremotate.

Per quello che è stato definito “Palio Solidale” – che manterrà comunque il tradizionale programma delle corse dei putti, delle putte, delle asine e dei cavalli a partire dalle ore 16 – si ritroveranno infatti nella nostra città una cinquantina di sindaci e amministratori dei Comuni ‘amici’ di Ferrara e delle città gemellate, oltre a quelli del cosiddetto “cratere” dell’Alto Ferrarese, che verranno ricevuti dal sindaco Tagliani alle ore 14.30 presso la residenza municipale. In quell’occasione diversi di loro consegneranno i fondi raccolti per le popolazioni terremotate e saranno, stando a quanto annunciato ieri nel corso della conferenza stampa di presentazione delle iniziative, contributi consistenti. Saranno proprio loro, i rappresentanti dei Comuni che hanno risposto all’appello, ad aprire quest’anno il corteo storico che dal Castello dirigerà verso piazza Ariostea.
Dietro vi sarà come sempre la Corte Ducale e le otto contrade e, in coda più di 500 figuranti dei 17 gruppi dei vari Palii e Giostre d’Italia che sfileranno assieme, con l’aggiunta di un’altra quindicina di gruppi iscritti alla Fisb, la Federazione italiana sbandieratori che sarà presente con il consiglio direttivo al completo. «Uno sforzo organizzativo importante – ha spiegato l’assessore comunale Aldo Modonesi – per una Ferrara che è ancora scossa, ma che è rimasta in piedi e non ha smesso di voler ricominciare. Abbiamo cercato di confermare il più possibile le iniziative della città, quindi anche il Palio. E sarà uno dei palii più belli di sempre. Farlo è un’occasione di riscatto per la città. E lo spirito di solidarietà mostrato fin dalla prima scossa di terremoto dalle contrade non si esaurirà in una sola giornata». Poi, commosso, Modonesi plaude allo spirito della gente del Palio, a una delle parti migliori di Ferrara: «c’è chi è 100% animalista e chi è con il Palio», conclude con una punta di amarezza per le polemiche sorte riguardo alla decisione di svolgere la manifestazione. Una manifestazione di solidarietà durante la quale «non sarà dato nemmeno un biglietto gratis in tribuna», autorità comprese, mentre nei posti prato a entrata libera compariranno una decina di raccoglitori speciali per le offerte degli spettatori. Con contestuale vendita di magliette con la scritta “Sos Terremoto”. Il Palio, insomma, più che mai simbolo di una città che sa esprimersi con i fatti più che con le polemiche.

La Nuova Ferrara, 16/06/2012

Guarda il trailer del Palio Solidale

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...